Sorbetto all’anguria con vodka

L’anguria è per antonomasia il frutto dell’estate: fresco, gustoso e dissetante. Ne mangiamo in gran quantità e ci piace realizzarne sorbetti e ghiaccioli, ma in questo caso l’abbiamo trasformata in un cocktail dissetante, ghiacciato e gustoso come pochi.

Ingredienti

  • Anguria 800 grammi
  • Succo di un limone
  • Zucchero 50 grammi
  • Latte 50 ml
  • Menta

Sorbetto

Taglia a cubetti l’anguria, privala dei semini, frullala e aggiungi il succo di limone. In un pentolino porta fai sciogliere lo zucchero nel latte e aggiungi qualche fogliolina di menta. Una volta freddo, aggiungi il latte e l’anguria e riponi, in una ciotola d’acciaio, in freezer per circa 4 ore.

Trasforma il sorbetto in un cocktail fresco e gustosissimo aggiungendo della vodka ghiacciata, aggiungi qualche fogliolina di menta e bevi!

Annunci
Focaccia barese

Focaccia barese

Croccante, saporita, soffice e barese come poche: la focaccia è buonissima e semplice da realizzare. Una volta sfornata è impossibile resisterle.

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00
  • 35 grammi di lievito fresco
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • Mezzo litro di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino zucchero

Per il condimento

  • Pomodori in scatola lunghi
  • Olive nere
  • Origano
  • Sale qb

Focaccia barese

Procedimento

Fai una fonte con la farina e nel mentre sciogli il lievito con un po’ di acqua tiepida in una ciotolina, in un’altra sciogli il sale. Metti nel centro della farina l’acqua con il lievito e quella con il sale, l’olio e comincia a impastare. Man mano aggiungi altra acqua fino a raggiungere la consistenza specifica (pasta elastica e piena di pori).

Lascia riposare per un’oretta e mezzo e quanto l’impasto sarà gonfio, lavoralo nuovamente a mano e dividilo in 2 parti. Prendi 2 teglie rotonde e mettici abbondante olio. Spendi l’impasto con le mani e condiscilo con pomodori, olive origano e sale. Riperi il tutto sulla seconda teglia e lascia lievitare nuovamente finché l’altezza non sarà raddoppiata.

Cuoci in forno a 180/200°C per 40 minuti. La focaccia sarà pronta quando il suo fondo sarà ben dorato e croccante.

La dritta per la lievitazione

Non servono termosifoni accesi, sole e coincidenze astrali. Per la lievitazione basta coprire la ciotola con l’impasto utilizzando un canovaccio o della pellicola. Metti in forno il contenitore, chiudi lo sportello e accendi la luce. Si creerà un ambiente caldo che permetterà all’impasto di lievitare nel migliore dei modi.

Torta pasticciotto

Un grande classico della pasticceria leccese, la torta pasticciotto è la torta della domenica per eccellenza, di quelle che si preparano la domenica mattina e riempiono di profumo ogni stanza della casa.

Ingredienti per la frolla

  • Zucchero semolato 200 grammi
  • Farina 00 450 grammi
  • 2 uova
  • Strutto 225 grammi
  • scorza grattugiata di un limone
  • 3/4 di bustina di lievito per dolci

Per la crema

 

  • 150 g di zucchero
  • 500 g di latte intero
  • 8 tuorli
  • 50 g di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina

Torta pasticciotto

Prepara la frolla

Mixa una terrina la farina setacciata, lo strutto ancora freddo e lo zucchero. Crea una fontanella e versa le uova e la scorza di e amalgama bene. Bisogna impastare la frolla in modo molto veloce per evitare che si scaldi e non sia lavorabile.

Una volta pronto dividi il composto in 2 parti (una più grande per la base e una più piccola per la copertura), chiudilo con della pellicola e lascia riposare in frigorifero per 30-60′ minuti.

Prepara la crema

Sbatti i tuorli con lo zucchero e la vanillina. Quando saranno ben montati, incorpora l’amido di mais mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Nel frattempo fai bollire il latte, versa il composto di uova, zucchero e amido nel latte bollente.

Cuoci a fiamma bassa fino a quando il latte riaffiora in superficie, mescola velocemente il composto con una frusta, la crema comincera ad addensersi nel giro di pochi secondi.

Trasferisci la crema in una ciotola e lasciala raffreddare coperta con della pellicola a diretto contatto con la crema stessa.

Torta pasticciotto_

Prepara la torta

Togli la pellicola dalle due parti di frolla e stendi la pasta fra dei fogli di carta forno per non farla attaccare al mattarello. Stendi con uno spessore di circa 5 mm e rivesti, con la frolla più grande la forma per torta, inserisci la crema all’interno e chiudi con l’altro disco di frolla. Chiudi bene i bordi, bucherella la parte sopra per far uscire il vapore della crema durante la cottura e spennella con del tuorlo d’uovo e poco latte.

Cuoci in forno a 180° per circa 20-25 minuti (o fino a quando sarà ben dorata). Servi tiepida o fredda con u na spolverata di zucchero a velo.

Se invece vi trovate a passare per Lecce, perchè non assaggiare i migliori pasticciotti del Salento?

Gyoza

Ravioli gyoza giapponesi al maiale

Un po’ complicati da realizzare, i Gyoza ripagano al 100% con il sapore. Buoni, orientali e dal gusto strutturato, sono il piatto ideale per sorprendere tutti durante una cena giapponese (ma anche cinese).

Ingredienti pasta

  • 240 grammi di farina “00”
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 120 ml di acqua
  • Fecola di patate
  • Coppapasta

Fai bollire l’acqua e nel mentre setaccia la farina. Quando è a bollore, spegni il gas, sciogli dentro il sale e versa poco alla volta sulla farina. A questo punto impasta per 15 minuti finché l’impasto non diventa liscio.

Dividi in due parti l’impasto e fanne di ogni parte un salsicciotto lungo. Avvogli separatamente i due salsicciotti nella pellicola e lascia riposare per 30 minuti.

Passati 30 minuti taglia ogni salsicciotto in 12 pezzi. Sul piano metti della fecola di patate per non far attaccare l’impasto e stendi ogni tocco di pasta il più sottile possibile. A questo punto ricava un dischetto con un coppapasta (grande quanto il palmo di una mano) e impilali tutti. Ripetete l’operazione con ogni dischetto.

Ingredienti ripieno

  • 300 grammi di carne di maiale macinata
  • 150 grammi di cavolfiore tritato e appassito in microonde
  • 15 grammi di scalogno
  • 2 funghi shiitake (o altri funghi)
  • Uno spicchio d’aglio tritato
  • Un cucchiaio di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaio di sake
  • 1/2 cucchiaio di olio di sesamo
  • 1 cucchiaio di soia
  • Un pizzico di sale
  • Pepe nero qb

Mescolare tutti gli ingredienti insieme per bene finchè il composto non diventa ben mescolato e leggermente appiccicoso.

Gyoza

Composizione

Metti in mano un dischetto di pasta e con un dito inumidisci il contorno. Al centro metti un po’ di ripieno e chiudi il raviolo facendo aderire le due estremità. Sigilla il tutto facendo delle piccole pieghette sul bordo esterno.

Cottura

Metti in una padella dell’olio di semi e fai alzare la temperatura. Quando è ben bollente adagia i ravioli tutti sullo stesso lato creando due file o mettendoli in cerchio. Fai cuocere finché non si crea una crosticina dorata.

A questo punto aggiungi un dito d’acqua e cuoci con il coperchio finché non evapora tutta. Togli quindi il coperchio dalla padella, aggiungi un altro cucchiaio di olio di semi e termina la cottura quando saranno completamente dorati sul lato a contatto con la padella.

Municheddhe con cipolla e alloro

Un piatto che la fa da padrone in ogni estate leccese: le municeddhe sono delle lumache gustose e saporite molto semplici da cucinare.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 grammi di municedde (lumache salentine)
  • 2 cipolle bianche grosse
  • Foglie di alloro
  • Olio EVO
  • Prezzemolo fresco
  • Vino bianco da cucina
  • Sale
  • Peperoncino

Lava bene le lumache sotto acqua corrente per togliere i residui di terra e pulire i gusci. Elimina la “panna” (l’opercolo che chiude le lumache).

Prepara il soffritto con cipolle e olio e, quando le cipolle saranno morbide, cucina le lumace. Sfuma con un bicchiere di vino bianco e lascia cucinare per 15 minuti con 4-5 foglie di alloro. Aggiusta di sale e spolvera con del peperoncino. Servi con abbondante prezzemolo.