Salsa tzatziki vegana

La salsa tzatziki è fra le certezze della cucina greca e uno dei piatti più semplici e veloci da realizzare.  Può essere servita come accompagnemento per insalate di tutti i tipi, pane o con della pita.

Salsa yogurt greca

Ingredienti

  • 100 ml Yogurt bianco di soia
  • Un cetriolo
  • olive nere
  • Uno spicchio d’aglio
  • Olio evo
  • Aceto di mele
  • sale, pepe

Lava il cetriolo, elimina parte della buccia e taglialo a pezzettini. Frulla un quarto di cetriolo con un mixer con lo spicchio d’aglio privato dell’anima, un cucchiaio di olio e mezzo di aceto di mele. Versa in una ciotolina lo yogurt bianco di soia e uniscilo al composto frullato.

Aggiusta di sale e pepe. Lascia riposare in frigo. Prima di servirlo aggiungi il cetriolo a pezzettini e delle olive nere tagliate a rondelle.

Gamberi in crosta di mandorle

Croccanti e gustosi, le code di gamberi in crosta di mandorle sono una ricetta da proporre come apertura di una cena a base di pesce o come un secondo stuzzicante.
Il piatto oltre a essere davvero buono è anche gluten free, quindi perfetto per una dieta celiaca.

Code di gamberi

Ingredienti (per 4 persone)

  • 12 code di gamberi
  • 5 cucchiai di farina di riso
  • 5 cucchiai di sake
  • 80 grammi di mandorle a lamelle
  • Olio per frittura
  • Fior di sale
  • Riduzione di balsamico

Pulisci bene i gamberi sgusciandoli e togliendo il filamento nero, sciacquali ed asciugali per bene. Mescola con una forchetta la farina di riso e i liquidi, intingi quindi un gambero alla volta ricoprendolo completamente. Fai la panatura con le lamelle di mandorle e ripeti il tutto con ogni gambero. Lascia riposare in frigo per 30 minuti.

Gamberi alle mandorle

Friggi i gamberi uno alla volta, mettili a raffreddare su carta assorbete e aggiungi il fior di sale. Quando saranno freddi servili con due gocce di riduzione di balsamico per ogni gamberetto.

Focaccine alla lavanda

Aggiungere i fiori alle preparazioni può essere un modo alternativo per dare colore e estro alle pietanze. Nel caso della lavanda però, si aggiunge anche un gusto speziato e un po’ profumato.

Abbiamo provato a utilizzare i fiorellini di lavanda accostatondole al gusto deciso di uno dei prodotti più buoni della mia terra: le Bella di Cerignola, un’oliva dalla polpa soda e dolce. Il risultato di questa focaccina alla lavanda (senza lievito) è un vero trionfo di sapore e profumi.

foto 1

Ingredienti

  • Farina 00 300 grammi
  • Acqua 130 ml
  • Un cucchiaino di lavanda
  • 10 olive Bella di Cerignola
  •  Olio EVO, sale fino
  • Fior di sale

Crea una fontana con la farina e metti nel mezzo acqua, 4 cucchiai di olio e un pizzico sale. Impasta energicamente finché l’impasto non diventa compatto e omogeneo. Stendi l’impasto in una teglia con abbondante olio.

In una ciotolina mescola le olive a pezzetti, la lavanda e l’olio.  Condisci la focaccia aggiungendo un filo d’olio. Metti in forno (preriscaldato) a 220° la focaccia finché non diventa dorata, circa 15 minuti. Servi con una spolverata di fior di sale.

Insalata orientale con pollo all’avocado e semi di papavero

L’insalata orientale è un piatto ricco di enzimi metabolici e sostanze nutritive che fan bene all’organismo e bla, bla, bla… (insomma tutte quelle cose belle che si leggono in giro dei germogli). Io ho utilizzato quelli di soia e ravanello rosso perchè più facili da reperire in negozio e gustosi.

Ingredienti

  • 300 grammi di spinacino fresco
  • 2 carote tagliate a julienne
  • germogli di ravanello rosso
  • germogli di soia
  • Petali di mandorle
  • Fiori eduli
  • Mezzo avocado maturo
  • Semi di papavero
  • 200 grammi di petto di pollo
  • Salsa di soya shoyu
  • Olio, sale

Prepara il pollo: griglia il pollo in padella con un filo d’olio. Una volta pronto lascia raffreddare e taglialo a tocchetti.

Prepara la crema all’avocado: pulisci l’avocado, taglialo finemente e riduci il tutto in crema. Unisci l’avocado a 3 cucchiai di olio e un cucchiaio di soya shoyu. Amalgama bene gli ingredienti e unisci il pollo a tocchetti.

foto 4

Prepara l’insalata: in una ciotola abbastanza capiente unisci spinacino, carote, germogli e pollo. Servi rifinendo con petali di mandorle e fiori eduli.

Insalata fredda di polpo con patate, prezzemolo e zest di limone

Un classico della cucina mediterranea semplice e gustoso. L’aggiunta delle scorzette di limone e del prezzemolo tritato rendono questa insalata di polpo ancora più fresca e buona. Da gustare rigorosamente con vino bianco freddo.

Ingredienti

  • Polpo 600 grammi
  • Patate 700 grammi
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • Una cipolla
  • 5 foglie di alloro
  • Un costa di sedano
  • Olive nere
  • Zest di limone
  • Sale, olio, pepe

 

Pulisci il polpo eliminando la sacca d’inchiostro, becco, occhi e sciacqua bene in acqua fresca. Metti a bollire il polpo con cipolla, sedano e alloro per circa un’ora (mezz’ora con pentola a pressione).

insalata di polpo

Nel frattempo pela le patate, tagliale della grandezza preferita e mettile a bollire.

Polpo

Una volta pronto e freddo taglia il polpo a tocchetti e, in una ciotola abbastanza capiente, uniscilo alle patate. Irrora con abbondante olio, sale, pepe, olive nere tagliate a rondelle e prezzemolo fresco tritato.

Amalgama bene gli ingredienti. Servi con zest di limone.