Ristoranti giapponesi Milano

I 5 migliori ristoranti giapponesi di sushi a Milano

Il sushi a Milano è ormai come la cotoletta: un piatto tipico da provare almeno una volta. Ma come barcamenararsi fra i tanti giapponesi in città? Abbiamo selezionato 5 ristoranti giapponesi in cui provare la cucina nipponica più buona. Staccate le bacchette e dateci dentro con il wasabi.

5. Nobu – Armani

Arredamento pettinato e un po’ freddo, ma vale la pena andare almeno una volta in questo ristorante che racchiude l’essenza di Milano: la moda e il sushi.

  • Sushi: altissima qualità (come il prezzo)
  • Da non perdere: Tartare di ricciola con caviale e l’harumaki bananito con salsa al cioccolato
  • Cosa manca: una lista dolci interessante quanto il resto del menu

Indirizzo: Via Gastone Pisoni, 1, 20121 Milano
Sito web: www.noburestaurants.com/milan/experience/

4. Wasabi

Questo locale a Brera è il connubio perfetto per chi ha voglia di sushi ma non ha talmente tanta fame da saltare la cena: qui il sushi incontra l’aperitivo (altra essenza di Milano).

  • Sushi: qualità discreta
  • Da non perdere: l’ora dell’aperitivo è il momento perfetto per gustare un sushi
  • Cosa manca: un po’ di qualità in più

Indirizzo: Via Solferino 27, 20123 Milano
Sito web www.wasabimilano.it

3. Oasi giapponese

Un ristorante che potrebbe essere una trattoria giapponese arredata bene. I piatti sono tutti ottimi e vanno dal quasi raro okonomiyaki, al tamago nigiri, fino  al buonissimo chazuke.

  • Sushi: Molto buono
  • Da non perdere: I dolci giapponesi (Andateci spesso e provateli tutti)
  • Cosa manca: Posti a sedere. L’ambiente è intimo e raccolto e bisogna prenotare con molto anticipo

Indirizzo: Via Montecuccoli 8, 20147 Milano
Sito web www.oasigiapponese.com/

2. Osaka

Ambiente pettinato, con personale carino e ottima cucina: andarci poco dopo essere tornati dal Giappone può essere come essere ancora lì.

  • Sushi: Lo chef Ikeda Samu propone sushi di altissima qualità, fra i rari veri giapponesi a Milano
  • Da non perdere: Ramen e lo shabu shabu (uno dei pochi posti a fare questa prelibatezza)
  • Cosa manca: Un ambiente meno minimal

Indirizzo: via G. Garibaldi 68, 20121 Milano
Sito web www.milanoosaka.com

1. Poporoya

Hirawasa Minoru, in arte Shiro, è forse insieme al Duomo e ai saldi una delle certezze di Milano. Una vera mecca del gusto.

  • Sushi: Di altissima qualità con prodotti freschi e tagli perfettamente giapponesi
  • Da non perdere: il chirashi
  • Cosa manca: niente

Indirizzo: via Eustachi 17, 20129 Milano
Sito web www.poporoyamilano.com

Premio della critica: Musubi

Vicino una delle piazze più tipiche di Milano questo piccolo take away offre cibo giapponese fusion di ottima qualità.

  • Sushi: disponibile solo nella versione sashimi e uramaki
  • Da non perdere: i gyoza cacio e pepe
  • Cosa manca: dolci

Indirizzo: Via Santa Radegonda, 16 20121 Milano
Sito www.musubimilano.it

Se invece volete sbizzarrirvi con la cucina giapponese, qui potreste trovare quello che cercate.

I 5 migliori hamburger di Milano

Chi ha detto che gli hamburger sono solo della banale carne tra due fette di pane non ha ancora provato i migliori “panini” di Milano. Abbiamo selezionato 5 ristoranti d’eccezione in cui provare quelli più gustosi. Preparate le zanne e scoprite quanto può essere deliziosa della carne nel panino.

5. The Coffee Shop

Arredamento vintage stile casa della nonna e ambiente rilassato, un posto piccolo e di passaggio per un buon hamburger con patatine.

1779215_658092094270660_911471444_n

  • Panino: fragrante profumato, è tostato al punto giusto
  • Burger: di fossona o vegetariano, la qualità è altissima oltre che gustosa
  • Da non perdere: patatine in cestino, croccati e non unte
  • Cosa manca: una lista dolci interessante quanto il resto del menu

Indirizzo: Corso di Porta Nuova, 48
Sito web: www.facebook.com/thecoffeeshopmilano

4.Mama Burger

Fast food di design, Mama Burger ha vassoietto di plastica e servizio fai da te combinato a cucina a vista, qualità del cibo e velocità di servizio.

  • Panino: un po’ troppo morbido, ma gustoso e ben tostato
  • Burger: tanta scelta tra carne, pesce e opzioni veg
  • Da non perdere: il Blackangus, con 230 gr di carne di angus
  • Cosa manca: poca scelta di sides

Indirizzo: via Vittor Pisani 14; via Agnello 18; Fiera Milano
Sito web: www.mamaburger.it

3. L’Hamburgheria di Eataly

Slow fooddissima, italianissima, ricercatissima e ovviamente gustosissima. L’hamburgeria di Eataly raggruppa tutta l’arte culinaria del gruppo per panini speciali e italiani al 100%.

  • Panino: troppo morbido e simil all’olio, manca di croccantezza
  • Burger: carne La Granda piemontese e abbinamenti raffinati per un piatto unico che chiamarlo in questo modo è riduttivo
  • Da non perdere: selezione di birra, vino e i dolci di Montersino
  • Cosa manca: ambiente poco accurato, sembra di mangiare in un centro commerciale

Indirizzo: Building Brian & Barry, Via Durini 28
Sito web: http://www.hamburgheriadieataly.it

2.  Ham Holy Burger

Catena di ristoranti un po’ pettinata, presidio slow food e senza camerieri. Ebbene si, le odinazioni si prendono comodamente con l’iPad presente sul tavolo.

  • Panino: gusto un po’ dozzinale che stride con la qualità generale del locale
  • Burger: carne piemontese di alta qualità e scelte gourmet per provare abbinamenti inaspettati ma buoni come pochi
  • Da non perdere: fries gourmet con 5 salse diverse, tutte da finire e riordinare
  • Cosa manca: prezzi un po’ troppo gonfiati

Indirizzo: via Palermo 15; via Marghera 34
Sito web: www.hamholyburger.com

1. Denzel

Piccolo, ben arredato e facile da ricordare: Denzel… in via Washington. La cucina americana incontra quella kosher per un menu da scoprire, dal primo all’ultimo piatto.

denzel_burger

  • Panino: fatto in casa e tostato a puntino con un gusto che batte i panini della nonna
  • Burger: carne trattata secondo tradizione e hamburger fino a 530 grammi di goduria
  • Da non perdere: tutti i sides, ma specialmente le cipolle fritte (senza controindicazioni e a prova di bacio)
  • Cosa manca: praticamente nulla!

Indirizzo: via Washington 9
Sito web:http://www.denzel.it

 

Soup Opera al Magnum Pleasure Store di Milano

Dopo il successo dello scorso anno, torna a Milano il Magnum Pleasure Store ( Piazza Santa Maria Beltrade, 1) che permetterà di creare (e mangiare) Magnum personalizzati in base ai propri gusti e preferenze: fragola alle pepite frizzanti, al peperoncino, alla granella di nocciole del Piemonte IGP, allo zucchero caramellato salato, ai petali di rosa e molti altri…

Ospiti d’eccezione all’inaugurazione dello store Maddalena Corvaglia e Sergio Muniz.

credit foto: Ufficio stampa

Soup Opera alla presentazione Truvìa

Eridania presenta il il dolcificante di origine naturale e senza calorie e sceglie lo chef stellato Davide Oldani come Ambassador per Truvìa.

Lo chef, insieme al commento nutrizionale di Evelina Flachi specialista in scienza dell’alimentazione e giornalista, ha preparato due esclusive ricette con ingrediente Truvìa: Zafferano e riso alla milanese e Caffè bianco setato, polvere di cacao, gelato all’eucalipto e mandorle tostate.

Presto online la ricetta del Riso alla Milanese. Intanto gustatevi le foto dell’evento.